Le Strutture

Ambulatorio

AMBULATORIO DI CONSULENZA E TRATTAMENTO PER PROBLEMI DI DIPENDENZA E DISAGIO GIOVANILE

La Cooperativa Sociale Arca di Como ha deciso di offrire gratuitamente a tutti coloro che ne avessero bisogno un ambulatorio che si occupa di:

  • Offrire ascolto, consulenza e sostegno ai famigliari e alle persone con problemi di uso, abuso o dipendenza da sostanze, da gioco o comportamentali (shopping - internet).
  • Accogliere e trattare problematiche sia personali che famigliari legate al disagio giovanile, anche connesso all' utilizzo di sostanze (alcool, cannabis, ecc.). L'intervento si articola in modo flessibile a seconda delle esigenze specifiche delle persone che si rivolgono all'ambulatorio, ma in linea generale i servizi di cui è possibile usufruire sono i seguenti:
  • Colloqui di conoscenza e inquadramento della problematica portata dalla famiglia o dalla persona (adolescente o adulto), in modo da poter prospettare la tipologia di intervento maggiormente adeguata alla singola situazione.
  • Percorso psicoeducativo, costituito da incontri finalizzati alla discussione e comprensione delle implicazioni legate all'uso di sostanze o al gioco d'azzardo patologico.
  • Sostegno famigliare.
  • Psicoterapia individuale.
  • Psicoterapia famigliare.

Il numero di telefono a cui rivolgersi è il seguente: 031-296426.
La mail a cui scrivere è: ambulatorio@arcadicomo.org


Amministrazione

Lo Staff
Galli Maurizio - Responsabile
Gragnaniello Maria - Impiegata
Turconi Simona - Impiegata
Torchio Elena - Impiegata


Centro Filtro

FINALITÀ
Raccolta ed elaborazione di informazioni sul soggetto e la sua storia in ordine alla comprensione dei suoi problemi e delle sue risorse e per verificare, con il soggetto stesso, le caratteristiche della richiesta di aiuto da lui espressa. Sulla base di ciò si illustrano al soggetto le offerte del servizio e il relativo iter procedurale.

MODALITÀ
Il filtro inizia con la richiesta volontaria dell’interessato che prenderà contatto con il Centro filtro della comunità allo scopo di avere una idea esatta e completa del programma comunitario.

Lo Staff
Dal Bianco Roberto - Laurea in Psicologia


Monte Verde

ACCREDITATA PER 30 POSTI (accoglie soggetti dipendenti da sostanze patologiche, solo maschile)

Attività:
Fase di Assestamento e valutazione All'ingresso in comunità segue un periodo di osservazione e valutazione allo scopo di identificare le cause dei comportamenti disfunzionali, le modalità di intervento e stabilire gli obiettivi a breve a medio e lungo termine. L'intervento psicoterapico individuale e di gruppo, l'osservazione comportamentale, i test (MMPI2 e altri al bisogno), i colloqui educativi, la consulenza medico psichiatrica e il supporto dei pari contribuiscono alla formulazione del programma personalizzato e della valutazione multidisciplinare integrata.

Fasi di trattamento
Il raggiungimento degli obiettivi a breve, medio e lungo termine scandiscono il passaggio alle fasi avanzate di trattamento di contenuto differenziato e orientate all'acquisizione di una sempre maggiore autonomia e l'accentuazione di tutti gli stimoli di risocializzazione esterne.
Ogni utente è seguito da un operatore di riferimento. La costante azione educativa da parte degli educatori garantisce il controllo e lo stimolo in ordine alla realizzazione del progetto personalizzato. La psicoterapia settimanale è prevalentemente di gruppo, inizia la psicoterapia familiare, ed eventuale psicoterapia di coppia.
Il periodo è caratterizzato da una intensa presenza di attività culturali, sportive e di relazione.
L'ergoterapia occupa solo una parte della giornata. L'iter terapeutico è costantemente monitorato e valutato con appositi strumenti scientificamente testati.
I passaggi di fase sono caratterizzati da verifiche multidisciplinari strutturate. L'attenzione dell'utente viene orientata ad approntare un progetto di reinserimento, tenendo conto delle sue aspirazioni e dei dati di realtà.

Lo Staff
Paolo Livio - (responsabile di sede) Laurea in Psicologia
Raffaele Verga - Diploma in Educatore Professionale
Perlasca Piergiuseppe - Laurea in Sociologia
Bossi Fabiano - Laurea in Scienze dell'Educazione
Palmas Marco - laurea in psicologia
Milani Luca - laurea in psicologia


Monte Verde 2

ACCREDITATA PER 24 POSTI (accoglie soggetti dipendenti da sostanze patologiche, solo maschile)

Attività:
Fase di Assestamento e valutazione All'ingresso in comunità segue un periodo di osservazione e valutazione allo scopo di identificare le cause dei comportamenti disfunzionali, le modalità di intervento e stabilire gli obiettivi a breve a medio e lungo termine. L'intervento psicoterapico individuale e di gruppo, l'osservazione comportamentale, i test (MMPI2 e altri al bisogno), i colloqui educativi, la consulenza medico psichiatrica e il supporto dei pari contribuiscono alla formulazione del programma personalizzato e della valutazione multidisciplinare integrata.

Fasi di trattamento
Il raggiungimento degli obiettivi a breve, medio e lungo termine scandiscono il passaggio alle fasi avanzate di trattamento di contenuto differenziato e orientate all'acquisizione di una sempre maggiore autonomia e l'accentuazione di tutti gli stimoli di risocializzazione esterne. Ogni utente è seguito da un operatore di riferimento. La costante azione educativa da parte degli educatori garantisce il controllo e lo stimolo in ordine alla realizzazione del progetto personalizzato. La psicoterapia settimanale è prevalentemente di gruppo, inizia la psicoterapia familiare, ed eventuale psicoterapia di coppia. Il periodo è caratterizzato da una intensa presenza di attività culturali, sportive e di relazione. L'ergoterapia occupa solo una parte della giornata. L'iter terapeutico è costantemente monitorato e valutato con appositi strumenti scientificamente testati. I passaggi di fase sono caratterizzati da verifiche multidisciplinari strutturate. L'attenzione dell'utente viene orientata ad approntare un progetto di reinserimento, tenendo conto delle sue aspirazioni e dei dati di realtà.

Lo Staff
BASILICO IVAN - (responsabile di sede) laurea in psicologia
MIGLIORINI FABIO - diploma di educatore professionale
MEDOLLA GIAN MARIA - diploma di educatore professionale
MARELLI Marco - diploma di educatore professionale
TOCCACIELI DENIS - laurea di Servizio Sociale
VITOLO LUCA - laurea in scienze dell'educazione


La Costa

ACCREDITATA PER 30 POSTI (accoglie soggetti dipendenti da sostanze patologiche e anche mamme con bambini)

ATTIVITA': A DIFFERENZA DELLE SEDI MASCHILI TUTTO IL TRATTAMENTO E' ATTUATO NELLA STESSA SEDE.

Fase di Assestamento e valutazione
All'ingresso in comunità segue un periodo di osservazione e valutazione allo scopo di identificare le cause dei comportamenti disfunzionali, le modalità di intervento e stabilire gli obiettivi a breve a medio e lungo termine. L'intervento psicoterapico individuale e di gruppo, l'osservazione comportamentale, i test (MMPI2 e altri al bisogno), i colloqui educativi, la consulenza medico psichiatrica e il supporto dei pari contribuiscono alla formulazione del programma personalizzato e della valutazione multidisciplinare integrata.

Fasi di trattamento
Il raggiungimento degli obiettivi a breve, medio e lungo termine scandiscono il passaggio alle fasi avanzate di trattamento di contenuto differenziato e orientate all'acquisizione di una sempre maggiore autonomia e l'accentuazione di tutti gli stimoli di risocializzazione esterne. Ogni utente è seguito da un operatore di riferimento. La costante azione educativa da parte degli educatori garantisce il controllo e lo stimolo in ordine alla realizzazione del progetto personalizzato. La psicoterapia settimanale è prevalentemente di gruppo, inizia la psicoterapia familiare, ed eventuale psicoterapia di coppia. Il periodo è caratterizzato da una intensa presenza di attività culturali, sportive e di relazione. L'ergoterapia occupa solo una parte della giornata. L'iter terapeutico è costantemente monitorato e valutato con appositi strumenti scientificamente testati. I passaggi di fase sono caratterizzati da verifiche multidisciplinari strutturate. L'attenzione dell'utente viene orientata ad approntare un progetto di reinserimento, tenendo conto delle sue aspirazioni e dei dati di realtà.

Fase di reinserimento
Ha come scopo di accompagnare l'utente ad un graduale rientro nel normale contesto sociale, sperimentando in un ambito ancora parzialmente protetto le abilità acquisite nelle fasi precedenti. Gli obiettivi sono in relazione alla capacità di autogestione nel campo del lavoro, dei rapporti interpersonali, delle risorse economiche, della soluzione delle difficoltà che il contesto sociale propone. Viene dato maggior risalto all'aspetto della formazione professionale e all'assunzione di ritmi e produttività proprie del mondo del lavoro. L'inserimento lavorativo viene perseguito mediante stages formativi, borse lavoro e collocamento nel libero mercato. Per quanto concerne le attività culturali e ricreative questo periodo non prevede, volutamente, attività pre-confezionate dalla comunità, ma stimola iniziative personali allo scopo di verificare la capacità dei singoli di crearsi e mantenersi interessi diversificati e soddisfacenti. L'équipe della comunità svolge, in questo periodo, essenzialmente un'attività di verifica delle scelte e dell'impiego del tempo libero dell'utente e nelle periodiche verifiche si attiva per correggere eventuali atteggiamenti regressivi. Viene elaborato con il Ser.t. di competenza un programma di rientro personalizzato che tenga conto delle risorse e delle necessità del soggetto.

Lo Staff
Torresin Simona - (responsabile di sede) laurea in psicologia
BEretta Valentina - laurea in psicologia
Debecker Anita - corso regionale per operatore di comunità
Modugno Monica - diploma ei educatore professionale
Pasqualotto Cristina - laurea in psicologia
Bertozzi Sara - laurea in Servizio Sociale
Sonvico Alice - laurea in psicologia
Palumbo Amalia


la Cappelletta

ACCREDITATA PER 14 POSTI (solo soggetti maschili)

ATTIVITA':
Fase di reinserimento Ha come scopo di accompagnare l'utente ad un graduale rientro nel normale contesto sociale, sperimentando in un ambito ancora parzialmente protetto le abilità acquisite nelle fasi precedenti. Gli obiettivi sono in relazione alla capacità di autogestione nel campo del lavoro, dei rapporti interpersonali, delle risorse economiche, della soluzione delle difficoltà che il contesto sociale propone.
Viene dato maggior risalto all'aspetto della formazione professionale e all'assunzione di ritmi e produttività proprie del mondo del lavoro. L'inserimento lavorativo viene perseguito mediante stages formativi, borse lavoro e collocamento nel libero mercato.
Per quanto concerne le attività culturali e ricreative questo periodo non prevede, volutamente, attività pre-confezionate dalla comunità, ma stimola iniziative personali allo scopo di verificare la capacità dei singoli di crearsi e mantenersi interessi diversificati e soddisfacenti.
L'équipe della comunità svolge, in questo periodo, essenzialmente un'attività di verifica delle scelte e dell'impiego del tempo libero dell'utente e nelle periodiche verifiche si attiva per correggere eventuali atteggiamenti regressivi. Viene elaborato con il Ser.t. di competenza un programma di rientro personalizzato che tenga conto delle risorse e delle necessità del soggetto.

Lo Staff
La Fontana Stefano - (responsabile di sede) laurea in psicologia
Fumagalli Simona - laurea in psicologia
Elvezio Alfonso – laurea in educatore professionale
Davide Verga - laurea in psicologia
Bianchi Fabio – laurea in psicologia
Cutrupi Giuseppe- laurea in psicologia
Giuntini Lorenzo- laurea in psicologia

Numero di posti e liste d'attesa, disposizione delibera n.666

  • 15 in lista d'attesa UO 322002743 - 322002783 
    8 in lista d'attesa UO 322002741