La nostra attività

PROGETTO KRAMER CONTRO KRAMER - CASA PER PADRI SEPARATI

Arca di Como nel 2017 ha partecipato e vinto il bando del comune di Fino Mornasco finalizzato ad un intervento di housing che ha portato alla realizzazione di due alloggi per padri separati. Ha preso così avvio il Progetto Kramer contro Kramer che cerca di fornire una strategia di riduzione del rischio per questa categoria di soggetti attraverso l’inserimento di padri separati all’interno di alloggi autonomi gestiti da una équipe multidisciplinare, impegnata sui casi attraverso colloqui e monitoraggi bisettimanali. Il progetto mira a raggiungere l’obiettivo di ristrutturare il legame con i figli attraverso la riattivazione della funzione paterna ed il recupero di una dignitosa immagine di sé attraverso la realizzazione di un nuovo progetto di vita nel dopo-separazione. L’équipe seguirà gli ospiti intervenendo su aree caratteristiche per la tipologia del progetto, quali: il sostegno alla genitorialità, la ricerca/mantenimento lavoro stabile, la ripresa/consolidamento della rete sociale/familiare, la conoscenza del territorio e uso dei servizi territoriali, la gestione economica, la gestione della quotidianità domestica e la ricerca di una abitazione autonoma ed il sostegno psicologico.

ALPITEAM

Corso Alpiteam 2019

Titolo: “In-sicuri” in montagna: tra rischio, libertà e responsabilità. La montagna è certamente il luogo della bellezza, della grandiosità, dell’opportunità di vivere esperienze emotive, fisiche e psicologiche particolari e significative. Ma è anche il territorio dell’incertezza, dell’imponderabilità e del rischio. Dove la bellezza, la grandiosità e la spensieratezza possono tramutarsi in fonte di pericolo, di ansia e paura. Entrambe le situazioni camminano fianco a fianco. Come, allora, approcciarsi ad essa? Da ospiti o da padroni? Ignari di ciò che si fa e di dove si è, oppure cercando di attraversare un territorio osservandolo, conoscendolo, rispettandolo con un certo timore? Andare in montagna “ con occhi chiusi” e scorrazzando di qua e di là in un luogo di evasione e consumo, oppure con la curiosità di capire dove si è? Camminare vuol dire esplorare, ed esplorare significa conoscere e quindi sapere. Durante il corso affronteremo anche i temi del rischio, della libertà e della responsabilità. Come affronto il rischio? Come evito il pericolo? Come vivo la mia libertà nell’andare in montagna? Con quale responsabilità verso me stesso e gli altri? Sono queste domande importanti. Che risposte pensiamo di dare? Il corso proverà a dare delle risposte: non saranno esaurienti, ma almeno solleveranno una riflessione.
Programma montagnateparia 2019
Corso Alpiteam - Passaggio Chiave
Presentazione corso Mercoledi 20 e 27 febbraio
Uscite in ambiente:

  • P.C.:Venerdì 15/02 lago d’iseo Camminata sulla “Valeriana”
  • Alp.: 03/03 Liguria mare.
  • Alp.: 17/03 Prealpi lombarde
  • Alp: 31/03 Prealpi lombarde
  • P.C.: Giovedì 11 aprile Schignano Como sentiero dell’espressione
  • Alp: 14/04 Escursione al rifugio Bogani (lezione tecnica su neve)
  • Alp: 05/05 Corni Di Canzo (ferrata)
  • Alp: Sabato 18/05 Arrampicata in Falesia
  • Alp: 02/06 Arrampicata Falesia ed escursione
  • Alp: Sabato 15/06 Arrampicata Grigna Meridionale ed escursione
  • P.C.: Lunedi 17/06 Palanzone notturna
  • Alp: sabato e domenica 29-30/06 Dolomiti (passo Falzarego)
  • Alp: sabato e domenica 13-14 /07 Valli di Lanzo
  • Alp: Venerdì sabato e domenica 26-27-28/07 Cervinia Ghiacciao
  • P.C: 04/08 Val D’aosta escursione rifugio Fallere
  • P.C: Giovedi 29/08 Val Seriana Cima Ferrante
  • P.C.: Tre giorni da definire trekking montagna
  • P.C.: novembre escursione da definire la data(potenziale inserimento corsiti 2020)
  • P.C.: dicembre rifugio tavecchia data da definire (potenziale inserimento corsisti 2020)
    Ogni mercoledì prima di un uscita con Alpiteam, lezione tecnica e di preparazione all’uscita stessa.
    Ottobre Festa di fine corso e consegna attestati
    Dicembre pranzo sociale Alpiteam

    PROTEZIONE CIVILE

    Arca di Como negli anni ha introddo nella vita di comunità il mondo dell'Associazionismo quale parte fondamentale della socioterapia, individuando quei gruppi associativi che potessero fornire all'utente delle comunità la possibilità di vivere relazioni sociali basate sulla continuità, l'impegno e la costanza, elementi questi antagonisti ai non-valori legati al mondo delle dipedenze e quindi di per sè "curativi".
    A gennaio 2015, viene stipulata una convenzione con l'associazione Protezione Civile Colline Comasche, con l'accordo di coinvolgere nelle proprie attività statutarie coloro i quali ne fossero interessati:

  • Protezione Civile come finalità prevalente dell’Organizzazione, ai sensi del Regolamento Regionale nr. 9/2010 – art. 2 – comma 5;
  • Radiocomunicazioni finalizzate all’attività di Protezione Civile;
  • Antincendio boschivo;
  • Salvaguardia del patrimonio ambientale;
  • Ricerca di persone disperse in superficie;
  • Ricerca e formazione nell’ambito delle attività di Protezione Civile;
  • Formazione personale e professionale dei propri Soci e di altri soggetti interessati;
  • Affiancamento in servizi di protezione ambientale e protezione civile, al Corpo Forestale dello Stato, Comunità Montane, Enti Pubblici, Privati ed Autorità Civili per prevenire il degrado ambientale, calamità, incendi e portare soccorso in caso di sinistri;
  • Promozione del volontariato come crescita individuale della persona e della collettività;
  • Svolgimento di attività di controllo, vigilanza e prevenzione per la salvaguardia delle aree protette e non.

    LABORATORIO HOBBISTICA

  • Numero di posti e liste d'attesa, disposizione delibera n.666

    • 17 in lista d'attesa UO 322002743 - 322002783 
      5 in lista d'attesa UO 322002741